Spunti di meditazione per un’attesa vera del Natale

Novena – sesto giorno 21 dicembre 2020
Giotto – Presentazione di Gesù al Tempio 1303-1305 Cappella degli Scrovegni Padova (particolare)

Cosa attende veramente l’uomo? Se purifichiamo la parola “attesa” da tutto quell’armamentario strano con cui rischiamo di rovinare anche le parole più belle, allora possiamo accorgerci di che cosa attende davvero l’uomo.
L’uomo attende la sua umanità vera in un Altro: questo è il mistero della fede. Io attendo la verità della mia vita in un Altro; attendo la mia umanità vera, quel gusto dell’esistenza che rende l’uomo grande, in un Altro.
Questo è incredibile, ma pieno di consolazione. Incontrare la nostra vita vera in un Altro, non nella nostra capacità o nei nostri progetti, ma nel Mistero di un Altro che ti si fa accanto e sembra dirti: «avanti, andiamo insieme, Io sono con te».

+ Luigi Negri

Pin It on Pinterest

Share This